Buona la prima per le Mastine


Dov’eravamo rimasti?? Ah sì, al primo allenamento delle Mastine!! Da allora è veramente nata una squadra unita, tenace, coraggiosa…

Gli allenamenti sono diventati serrati e intensi causa proposta di amichevole con le Papere di Cernusco Sul Naviglio….quando il coach Kurta ce lo ha comunicato la pelle da papera/oca/cappone è venuta a noi…partita vera???? Ma se a malapena sappiamo passarci la palla all’indietro (e non è poco ve lo assicuro!)!!!!!

Ormai la decisione è stata presa, a cuor leggero, in beata incoscienza, senza pensarci troppo…ci farà bene capire come “gira” il gioco…Così ci buttiamo a capofitto in fondamentali, abbozzi di placcaggi, tentativi di schemi di gioco, il tutto con tanto entusiasmo, grinta e concentrazione! Tutto sommato non siamo così male, pur consapevoli dei nostri limiti. Si sono aggiunte alla formazione: la ginnica e velocista mozzafiato Giuliana/Giulia sister G, ritorna alla grande tra le prime linee la Giulia Espy timida ma pronta a mazzolare come si deve, acquisiamo Smemoranda Stefania una macchietta di simpatia che anima lo spogliatoio alla ricerca di qualche pezzo dimenticato, e Joanna Nazionale Ivan Drago che ne sa di rugby, che ci guida in campo, che non si spezza ma sappiamo che ha il cuore tenero e non ci abbandonerà mai!

Purtroppo perdiamo Lady Germana causa impegni lavorativi e soprattutto ci deve abbandonare, proprio la sera prima della partita, una delle basi del gruppo, fondamentale per la coesione e la riuscita nella nascita della squadra: Chiara After! Un brutto infortunio durante l’allenamento la mette ko, ma solo temporaneamente e fisicamente perchè lei c’è, la sua presenza si sente sia in campo che nello spogliatoio!! Lo sconforto è generale e il dispiacere è davvero grande, sentito, accorato: Chiara è nostra sorella di cucciolata, non l’abbandoneremo!

Eccoci dunque al 19 settembre, grandiosa giornata nella quale le Mastine hanno dato il meglio di loro stesse. Non si lotta per nulla, si gioca per il solo gusto di farlo, con l’animo sereno ma con la motivazione giusta, in uno splendido pomeriggio di sole. Si comincia con l’apertura a piccoli aspiranti rugbisti dai 5 anni in su, che invadono e tastano per la prima volta il campo verde con le H. Punta d’orgoglio e soddisfazione per i Mastini vedere una masnada di bambini entusiasti di provare la palla ovale oltre ad alcuni teneri placcaggi e conoscere immediatamente il fair play. I ragazzini desiderosi di imparare questo bellissimo sport, sono stati così invitati a creare una nuova realtà: giocheranno ma soprattutto apprenderanno i valori base quali la disciplina, l’autocontrollo, il rispetto delle regole e dell’avversario. Speriamo di vederli presto scorazzare tra le linee dei 22!!

Dopo una merenda cioccolatosissima, è il nostro momento: si parte con un po’ di riscaldamento all togheter (perché siamo due squadre ma si gioca insieme!), qualche esercizio tecnico-tattico e poi ….. non vi sto a descrivere i volti tesi, gli sguardi nel vuoto, il terrore che serpeggia per niente mascherato, i ridolini di pura isteria collettiva…il coach Kurta ci richiama alla concentrazione ma la tensione emotiva è molto alta: d’altronde è il nostro debutto a tre settimane dall’inizio della preparazione atletica. Pannoloneeee!! Il tifo dei nostri brothers Mastini è spettacolare: a squarciagola ci incitano, gasano, sostengono alla grande…le migliori tifoserie del calcio possono solo invidiarci un gruppo così unito e carico!! I ragazzi ci fanno anche molto ridere… hanno una rima per ciascuna di noi, le coreografie e i vari balletti sono, come dire, da provette cheerleaders barbute…vi lascio solo immaginare… un vero “sostegno” come il rugby insegna!!!!! e la tensione così si stempera…grazie ragazzi!!!!

Via, calcio d’inizio!

Abbiamo carburato come un diesel: poca accelerazione iniziale, tanta paura che ci ha completamente fatto dimenticare cosa stavamo facendo ma poi grandi prestazioni.  Le nostre giocatrici ci sono in campo e si fanno sentire, lottando su “quasi” i tutti i palloni, chiudendo “quasi” ogni spazio e lanciandosi “quasi” all’assalto della meta avversaria. Il capitano ci ha preso per mano, ricomposto, guidato…ha placcato come un panzer, ha dato tutto ed anche di più! Le prime linee Bigsmall, The Question, Giulia Epsy, Sister V hanno tenuto duro in tutte le mischie facendosi “sentire”, ringhiando come veri Mastini. Bomber, Ivan Drago, Sailor e Sister G hanno costruito belle incursioni in ogni breccia, creato occasioni e guadagnato metri nonostante la dura e “grossa” difesa avversaria! Jo Cookie ha sbaragliato e costretto alla resa le Papere ben più grosse di lei, ha dato fondo a tutte le sue riserve pur di bloccare le rivali. Stefania ci ha sostenuto dalla panchina con urla di guerra. ll piglio è stato quello giusto ma, complice l’inesperienza, spesso la squadra si è distratta perdendo palle in difesa, sbagliando i placcaggi, rimanendo ferma sulle gambe; le Papere ne hanno approfittato implacabilmente. Anche le Touche (uanasgheps??) sono combattute.. Poi, vabbè, c’è bisogno di dirlo? Loro sono forti: ci hanno surclassato con la loro superiorità in attacco, bombardandoci coi placcaggi le gambe che si sono riempite di bolli rossi e viola, arrivando quindi a meta ben sei volte. Siamo comunque riuscite a portare una meta a casa… la bandiera è salva! La nostra prima e unica meta la dedichiamo a Chiara, UNA DI NOI !!!!!

Tutto sommato, quindi, il giudizio è positivo; il nostro coach Kurta può tirare un sospiro di sollievo, ne siamo uscite vive! La grinta non è mancata, abbiamo giocato le nostre carte seppur non proprio dall’inizio e a volte abbiamo improvvisato con molta fantasia! Abbiamo commesso un po’ di ingenuità e a volte siamo state un po’ troppo distratte, ma nel complesso siamo tutte molto soddisfatte, felicissime, gasate perché ci siamo davvero, davvero divertite!!…Sorry coach per gli errori, grazie Arbitro per la pazienza, grazie nuove amiche Papere!!!!

Per il Terzo tempo susseguente, ci vorrà un altro articolo…. ma è un’altra storia, lunga e godereccia!

Alla prossima,

Gina sempre scoordinata…

NB: per me la palla ovale continua ad andare dove vuole lei!!!!! Auufff….

Giovanna Dark

clicca qui per vedere l’album fotografico!