Buona la prima

12119151_924330174269982_9105454308470701613_n

IL CUORE DEI MASTINI…
Prima di campionato, prima trasferta, prima vittoria!!!!
Vado matta per i piani ben riusciti….
Un buon piano serve a delineare una serie di obiettivi e di processi utili a raggiungerli, creando una squadra di lavoro in grado di rendere il gruppo organizzato ed efficiente, suddividendo un grosso impegno in tanti compiti più piccoli ma che lavorino all’unisono (qui ci vorrebbe un buon sigaro…).
La tanto attesa fase preparatoria al campionato che solitamente serve a stendere “IL PIANO”, è invece servita a provocare l’inconfondibile “istinto mastinico” intorpidito da lunghe vacanze e, forse, pochi stimoli. Un po’ di aspettative deluse e alcuni intoppi hanno evidenziato il carattere di una squadra, in fondo, seria e motivata.
Domenica 18 ottobre 2015, con il Seregno, i Mastini sono dunque scesi in campo con l’unico piano di metterci il cuore!
Tanti giocatori, un cuore solo che si è visto battere a all’unisono e portare a casa la vittoria!!
I ragazzi sono partiti in sordina, forse un po’ timorosi nei confronti della squadra avversaria ben preparata, organizzata e strutturata. Con tanta grinta e spirito “cagnesco”, i Mastini sono riusciti a sopperire alle lacune tecniche e al fiato corto.
Dopo le prime mischie chiuse in cui la squadra di Opera si è fatta sentire con un livello nettamente superiore, la motivazione a fare bene e ad imporsi come Mastini è cresciuta di minuto in minuto! Le touche sono state ben condotte, pochissimi i palloni persi, peccato per i i ricicli forzati che hanno regalato palla e punti ai contendenti. Il fiato sembrava non esserci già dopo i primi venti minuti mentre gli avversari riuscivano a correre senza difficoltà; poi l’adrenalina ha cambiato il ritmo e il cuore mastinico ha guidato la compagine gialloblu. Placcaggi ben assestati e ¾ agili hanno infiammato le Mastine e il resto del pubblico in diverse fasi della partita. Dominio indiscusso nelle fasi statiche, linea difensiva ben organizzata.
Purtroppo, a pochi minuti dalla fine, un episodio di nervosismo penalizza i Mastini, lasciandoli con un uomo in meno: proprio lui, il regista.. Mannaggia!!!!!!
A volte poco concludenti per mancata esperienza di gioco d’insieme, a sottolineare il fatto che c’è tanto da lavorare e stare insieme.
Si è quindi combattuto ad armi pari nonostante la consapevolezza e l’umilità di sapere di non essere al meglio fisicamente e mentalmente. Risultato: Seregno 16-Mastini 17. E vaiiiiiii!!!!
Un unico ardore per questa prima partita, che, a tutto quel che verrà, dà un nuovo significato, una nuova prospettiva, non tanti giocatori che si guardano ma un gruppo coeso che guarda nella stessa direzione.
Ottima iniezione di fiducia che dimostra che la motivazione sta dentro ad ognuno di noi, non va cercata all’esterno!!
Il campionato non poteva cominciare meglio.
Questo non è un commento tecnico ma una lode al gruppo guidato da Roberto Fossati e Diego Kurta, per sottolineare come l’impegno, il carattere, la motivazione e un unico cuore valgano più di tante promesse e parole.
“Un rugbista lo riconosci dalle orecchie, dalle cicatrici in faccia, e poi dal cuore” (JOSEPH RICCIARDO)
Onore al Seregno per l’ottima partita, l’accoglienza, il terzo tempo e tantissima simpatia; grandi le Mastine, i fuori rosa e gli amici che a bordo campo sostenevano la squadra a squarcia gola mettendoci anch’essi tanto tanto cuore!

Prossima Partita:

Mastini – Sondrio

Domenica 25 Ottobre

Via Karl Marx Noverasco (Mi)

Alla prossima,
Gina Giovanna Dark